Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Schlein: impossibile discutere con questo clima, martedì saremo in piazza

13 Giugno 2024

"In questo clima di aggressioni verbali e fisiche, un'aggressione squadrista, intimidazioni, non è possibile discutere di riforme costituzionali che spaccano il paese, come l'autonomia differenziata. Per questi motivi il partito democratico, con il Movimento 5 Stelle, Alleanza verdi, sinistra e più Europa ha convocato e invita tutte e tutti le forze politiche sociali ad una piazza martedì prossimo 18 giugno, alle 17:30 in piazza Santi Apostoli per difendere l'unità nazionale contro l'autonomia differenziata e il premierato". Così la segretaria del Partito democratico Elly SCHLEIN, parlando con i giornalisti fuori da Montecitorio. Secondo SCHLEIN, "c'è un serio problema quando cominci ad assistere a ripetute intimidazioni, aggressioni verbali e fisiche: ieri ricordo che hanno iniziato intimando il silenzio alla nostra capogruppo Chiara Braga, dicendole di stare zitta, hanno continuato facendo per tre volte il simbolo della Decima MAS, e hanno proseguito ulteriormente con l'aggressione squadrista a danno del deputato Donno. Quindi è chiaro che c'è un problema, questo non è un clima in cui si può lavorare in questo Parlamento e si sta dando un pessimo spettacolo al paese". La chiamata alla piazza di martedì prossimo dimostra, "che come Partito democratico siamo sempre disponibili e caldeggiamo iniziative comuni sui temi: le opposizioni sono unite nel contrasto alla autonomia differenziata e alla riforma costituzionale del premierato è bene unire le nostre forze non soltanto all'interno del Parlamento, ma anche con tutte le forze associative, sociali, tutte le cittadine e i cittadini che condividono con noi la preoccupazione per due riforme pericolose che smantellano l'assetto istituzionale del nostro Paese". 


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31

Rassegna stampa