Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Lorenzin: non possiamo perdere fondi per la sicurezza ambientale

05 Giugno 2023

"La realtà e le evidenze scientifiche ci chiamano a una presa di coscienza per salvare il pianeta, o meglio, salvare l'habitat in cui vive e prospera l'umanità, ricordiamo che il tempo 'geologico' del pianeta Terra scorre in modo diverso da quello umano. La storia del pianeta ci dimostra che può rigenerarsi, ma in tempi che non sono quelli delle generazioni di noi sapiens. Dovremmo usare la nostra intelligenza per preservare aria, acqua e terra nel delicato e straordinario equilibrio che ha permesso alla vita di prosperare così come la conosciamo. "Viviamo un presente caratterizzato da una serie di eventi legati al cambiamento climatico che stanno colpendo duramente il nostro ecosistema. Pensiamo solamente ai tragici eventi dell'Emilia-Romagna, ma anche a siccità e alluvioni estreme in divere aree, oppure la diffusione di nuovi e antichi virus, favorita da antropizzazione e mutate condizioni climatiche. Inquinamento e scarsità di materie prime mettono a repentaglio la salute dell'uomo, così come un modello di sviluppo che necessità di essere ripensato per garantire la sostenibilità di 8 miliardi di persone. Sfamare miliardi di individui, produrre energia rinnovabile, garantire un modello di trasporto, industriale, economico sostenibile per miliardi di persone è la vera sfida dei sapiens". Così la senatrice del Pd, Beatrice Lorenzin in una nota in occasione della giornata dell'ambiente. "Di fronte a tutto ciò, dobbiamo interrogarci sul futuro che stiamo consegnando ai nostri figli - continua - È fondamentale comprendere che la salvaguardia dell'ambiente è una responsabilità condivisa. Bisogna agire con urgenza per contrastare i cambiamenti climatici, promuovere una gestione sostenibile delle risorse naturali e preservare l'ambiente, educare ed educarci. L'Italia ha l'opportunità di affrontare concretamente questa sfida sfruttando le risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza destinate alla transizione ecologica, alla messa in sicurezza dei territori e all'energia sostenibile. Fondi che non possiamo permetterci di perdere e che rappresentano un'occasione unica per rilanciare il paese".


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Rassegna stampa