Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Fassino: Lavoriamo a una risoluzione per l'adesione dell'Ucraina alla UE

24 Marzo 2022

L'Italia sostiene con grande convinzione l'adesione dell'Ucraina all'Ue. Abbiamo all'ordine del giorno della Commissione Esteri una risoluzione che sollecita il governo a sostenere il percorso di inclusione europea dell'Ucraina, anche perché c'è una correlazione tra la sua neutralità e la sua adesione all'Ue. Nel momento in cui si allontana la prospettiva della Nato, la sua neutralità va garantita e può farlo solo la Commissione europea". Così il presidente della Commissione Esteri della Camera dei Deputati, Piero Fassino, nel corso dell'audizione dell'ambasciatore ucraino in Italia Yaroslav Melnykin. Fassino ha sottolineato che c'è "il sostegno unanime di tutte forze politiche" alla linea del governo sull'Ucraina, compreso quello dei partiti d'opposizione, anche sull'invio dell'armi.
"Questo non significa abbandonare la strada del negoziato – ha detto ancora -, ma il negoziato si apre solo se l'Ucraina resiste. Le sanzioni sono utili, ma come noto non difendono dai bombardamenti".
Fassino ha comunque precisato di vedere "margini di negoziato molto stretti". "Se Putin ha attaccato l'Ucraina per ricongiungerla sotto la propria sfera d'influenza - ha spiegato - è difficile che accetti di trattare con Zelensky".


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31

Rassegna stampa