Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento Ŕ AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Picierno: Ue, accogliamo l'Ucraina - Intervento su Repubblica

27 Febbraio 2022

La richiesta di un popolo libero, vicino e amico che resiste fieramente ad un'aggressione militare di un autarca, che ha perso il controllo anche dei propri folli disegni egemonici, non può essere disattesa. Non può restare nella pila di richieste che attendono l'avvio dell'istruttoria". Così Pina Picierno, vicepresidente del Parlamento europeo, in un intervento su Repubblica.
"E' fuor di dubbio, e bene ne ha scritto Gianni Vernetti sulle pagine di questo quotidiano, che l'avvio della procedura di adesione dell'Ucraina nell'Unione Europea sarà a pieno titolo parte del conflitto e della sua possibile soluzione", scrive l'eurodeputata del Pd. "Dobbiamo tutti definitivamente ricrederci, l'allargamento dell'Europa è stato essenziale anche per la difesa dei Paesi del nucleo originario della Cee. Ha segnato, pur tra non pochi ostacoli, la definitiva chiusura della Guerra Fredda. Ciò che oggi accade a Kiev, sarebbe impensabile a Praga o Budapest. Potremmo dire lo stesso se non avessimo avuto in quel tempo, quel coraggio?".

Video dell'intervista ad Omnibus»

Picierno: Ue, accogliamo l'Ucraina - Intervento su Repubblica»

Ucraina: Picierno, attacco senza giustificazioni»  


In queste ore l’Europa ha dimostrato di esserci, di contare, di essere il vero baluardo della democrazia e dello stato di diritto. Essere europei significa affrontare insieme ogni difficoltà ed uscirne più forti di prima. Anche per questo occorre accogliere subito l’Ucraina nell’UE. Da Ventotene a Kiev con gli stessi ideali e la stessa unità.


Ucraina: Picierno, Il Parlamento Europeo ha accolto l’appello di Zelensky
"Sono molto felice per l'ampia convergenza del Parlamento europeo sulla mozione a sostegno del popolo ucraino, in particolare sul percorso di adesione all'Ue. L'Europa è determinata, forte e unita nel sostenere il popolo ucraino. L'aggressione da parte della Russia non riguarda soltanto l'Ucraina, ma tutti noi". Lo scrive in una nota la vicepresidente del Parlamento europeo ed eurodeputata del Pd, Pina Picierno. "Accogliamo l'appello del presidente Zelensky affinché l'Ucraina entri nell'Unione europea, non lasciamo nulla di intentato per arginare la follia criminale di Putin. Tutta l'Italia è pienamente in linea col presidente Draghi, che oggi alla Camera ha garantito che il nostro Paese non si volterà dall'altra parte", prosegue Picierno. "Siamo a uno snodo decisivo per il futuro. Questo è il nostro momento 'Whatever it takes' come ha sottolineato la presidente del Parlamento europea Roberta Metsola", conclude Picierno.

Ieri sera sono intervenuta a MetropolisLive su la Repubblica, il podcast condotto da Gerardo Greco.
Un'occasione importante per riflettere sullo sviluppo del conflitto in corso e ricordare come l’Unione Europea ritenga l’attacco all’Ucraina un punto di non ritorno per la tutela della democrazia liberale e delle istituzioni democratiche. Anche per questo ho ricordato che la scelta di accogliere l’Ucraina nell’Unione Europea non è dettata da una reazione emotiva del momento ma rappresenta una scelta coraggiosa per il futuro politico del nostro Continente. Video dell'intervento


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Rassegna stampa