Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Afghanistan: Sereni, comunità internazionale si mobiliti per diritti delle donne

24 Novembre 2021



"L'Italia è molto attiva nella promozione dei diritti e dell'emancipazione delle donne e delle ragazze afghane, nella promozione del loro futuro, nella profonda convinzione che l'apporto delle donne ai processi di stabilizzazione e di pace, alla lotta contro l'estremismo e allo sviluppo socio-economico e culturale sia sempre fondamentale in tutti i contesti di conflitto", ha aggiunto Sereni, spiegando che l'azione italiana a tutela delle donne e delle ragazze afghane si sviluppa lungo tre linee di azione. "Innanzitutto, la protezione dei diritti delle donne e delle ragazze è integrata in tutti i nostri interventi umanitari. In secondo luogo, siamo impegnati nel promuovere un meccanismo internazionale per monitorare la situazione dei diritti umani e promuovere la responsabilità per violazioni e abusi in Afghanistan. Infine, garantiamo il nostro pieno sostegno ai difensori e agli attivisti dei diritti umani delle donne, sia in Afghanistan che fuori dal Paese", ha detto la vice ministra. 

"L'Italia è molto attiva nella promozione dei diritti e dell'emancipazione delle donne e delle ragazze afghane, nella promozione del loro futuro, nella profonda convinzione che l'apporto delle donne ai processi di stabilizzazione e di pace, alla lotta contro l'estremismo e allo sviluppo socio-economico e culturale sia sempre fondamentale in tutti i contesti di conflitto", ha aggiunto Sereni, spiegando che l'azione italiana a tutela delle donne e delle ragazze afghane si sviluppa lungo tre linee di azione. "Innanzitutto, la protezione dei diritti delle donne e delle ragazze è integrata in tutti i nostri interventi umanitari. In secondo luogo, siamo impegnati nel promuovere un meccanismo internazionale per monitorare la situazione dei diritti umani e promuovere la responsabilità per violazioni e abusi in Afghanistan. Infine, garantiamo il nostro pieno sostegno ai difensori e agli attivisti dei diritti umani delle donne, sia in Afghanistan che fuori dal Paese", ha detto la vice ministra. 

"L'Italia è fortemente impegnata a tutela dei diritti delle donne afghane e non lesineremo alcuno sforzo per continuare a garantire il nostro sostegno, sia a quelle che abbiamo accolto nel nostro Paese sia a quelle che sono rimaste in Afghanistan e ci adopereremo nei principali fora per incoraggiare una risposta coordinata della Comunità Internazionale", ha assicurato Sereni, "Vogliamo sostenre le donne afghane, vogliamo lottare insieme per un futuro che sia migliore, per il futuro che meritano". 


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 4 5 6
7 8 9101112 13
14 15 16 17 181920
21 22 23 24 25 2627
28 29 30

Rassegna stampa