Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Orripilante la politica che cavalca le paure - intervista a Dario Franceschini de La Stampa

15 Ottobre 2021

"C'è chi vuole cavalcare e strumentalizzare le paure come è capitato spesso. Questo è orripilante". Così il ministro della Cultura, Dario Franceschini, in un'intervista su 'La Stampa'. "C'è una parte di opinione pubblica largamente minoritaria che vive di paure, si fa condizionare dalle notizie che circolano sul web assolutamente prive di fondamento - dice Franceschini, intervenuto ieri al Salone del Libro dove è stato intervistato dal direttore della Stampa Massimo Giannini - fatico a capire questa reazione perché in Italia ci sono più di 10 vaccini obbligatori. Li facciamo ai nostri figli, nessuno ha mai protestato. Magari sono anche vaccini per malattie meno rischiose rispetto al Covid, quindi ci troviamo di fronte a comportamenti un po' irrazionali". "Detto questo - aggiunge - un conto è quando si parla di un sentimento di una parte dell'opinione pubblica e un conto è quando viene strumentalizzato politicamente mescolando cose che non c'entrano nulla. Che cosa c'entrano il sì o il no al vaccino con la destra e la sinistra? È veramente una forzatura."
Quanto al Green pass sottolinea: "Mi pare che il presidente Draghi abbia già risposto con chiarezza che la linea tracciata non si cambia, sta producendo i risultati. L'introduzione del primo Green Pass ha fatto aumentare i vaccini. Dal 15 ottobre se aumenteranno i luoghi in cui il certificato sarà necessario, aumenteranno ancora di più le persone che vinceranno la paura e si vaccineranno. È la strada giusta, non vedo il motivo di cambiarla". E sulle richieste di tamponi gratis ai non vaccinati afferma: "La mia opinione - che non rappresenta né quella del governo nella sua interezza né quella del partito perché non ho il titolo per farlo - è che il tampone gratuito sia un disincentivo a vaccinarsi e che quindi sia giusta la strada che abbiamo deciso".

Leggi l'ntervista de La Stampa

Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 4 5 6
7 8 9101112 13
14 15 16 17 181920
21 22 23 24 25 2627
28 29 30

Rassegna stampa