Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Sì alla legge su “un capitolo della nostra storia doloroso e troppo a lungo rimosso” - lettera di Roberta Pinotti a Il Manifesto

30 Novembre 2020



Egregio On. Franco Corleone,
le fucilazione sommarie disposte nei confronti di militati italiani nel corso della prima guerra mondiale rappresentano un capitolo della nostra storia doloroso e troppo a lungo rimosso.
E’ una questione delicatissima, che tocca sensibilità ancora oggi vive, in particolare in quei territori dove, più che altrove, la memoria di quegli eventi è particolarmente sentita.
Ed è una questione della massima rilevanza che coinvolge la nostra storia e la nostra identità collettiva.
Come ha ricordato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, non ci è consentito “lasciare in ombra alcune pagine tristi e poco conosciute di quegli anni di guerra”… “In Europa sulla vicenda dei condannati a morte si è steso, per lunghissimi anni, il velo dell’oblio. Solo di recenti alcuni paesi come la Francia e l’Inghilterra hanno affrontato questa dolorosa questione, restituendo i fucilati alla storia e alla memoria nazionale”. E’ necessario quindi fare tutto il possibile, per arrivare anche in Italia, ad un atto che restituisca i fucilati della Prima Guerra mondiale alla storia e alla memoria collettiva.Da quando, pochi mesi, ne ho assunto la presidenza, la Commissione Difesa del Senato, sta lavorando con impegno e serietà sul tema, pur con le limitazioni imposteci dal Covid, con la volontà di arrivare in tempi rapidi alla riabilitazione storica di quei caduti, anche con atti simbolici e solenni.
Sono convinta che sia indispensabile la massima responsabilità di tutti, dentro e fuori del Parlamento, per arrivare a un testo condiviso che renda giustizia storica senza produrre altre lacerazioni.


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31

Rassegna stampa