Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Lazio: Astorre, dopo intimidazione Antimafia si occupi di Anzio

20 Novembre 2020



"Gravissima intimidazione ad Anzio: a Lina Giannino va tutta la vicinanza e la solidarietà del Pd Lazio, certi che non si farà intimidire ma continuerà fiera e determinata le battaglie per la legalità e la trasparenza, in difesa dei suoi concittadini". E' quanto scrive in una nota il segretario del Pd Lazio, senatore Bruno 
Astorre. "Una coltre fumosa - aggiunge - ormai da troppo tempo sta avvolgendo la cittadina laziale, finita sotto i riflettori solo pochi giorni fa per le arroganti proteste di un assessore (poi dimessosi) della Giunta De Angelis. La stessa consigliera del Pd, in due anni e mezzo di mandato, si è ritrovata con le gomme dell'auto squarciate e con scritte ingiuriose sui muri, come avvertimento dopo le battaglie condotte in Consiglio comunale tra le fila dell'opposizione. Confidiamo che la magistratura e le forze dell'ordine facciano al più presto piena luce su questo come sui precedenti inquietanti attacchi contro Lina Giannino, e sosteniamo il Pd locale che chiede a gran voce l'intervento del Prefetto. Alla Commissione Parlamentare Antimafia - conclude Astorre - chiediamo di aprire urgentemente un'inchiesta sull'Amministrazione comunale e sul sindaco Candido De Angelis, per diradare l'opacità che avvolge il suo operato".


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 23 4 5 6 7
8 910 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 2425 26 27 28
29 30

Rassegna stampa