Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Mirabelli: le Primarie sono un valore che contraddistingue il centrosinistra

14 Febbraio 2016


“Beppe Sala è un ottimo candidato per Milano. Sono soddisfatto della scelta che si è fatta a Milano con le primarie e la vittoria di Beppe Sala. Molti avevano scommesso sul fatto che la candidatura di Sala avrebbe prodotto chissà quale sfacelo nel centrosinistra, invece, ora tutte le forze che hanno partecipato alle primarie si stanno giustamente adeguando al risultato, così come ci si era impegnati a fare. Anche dal punto di vista delle lista si sta costruendo una coalizione che riesca a rappresentare tutta la pluralità che ha dato vita alle primarie.

Si è cercato di trasformare la competizione milanese in un referendum pro o contro Renzi, oltretutto non è neanche vero che Sala era il candidato scelto da Renzi, ma il risultato ha comunque smentito chi cercava di affossare Renzi utilizzando le primarie per una conta interna: Sala, che era il candidato sostenuto dalla maggioranza renziana, ha vinto ed è stata giusta, quindi, la scelta di chiedergli di mettersi in campo”. Lo ha detto il senatore del PD Franco Mirabelli in tv a TgCom24.

“Prossimamente si terranno le primarie anche a Roma e a Napoli. Credo che questa sia la conferma del valore della partecipazione per un partito come il PD che mette a disposizione dei cittadini di centrosinistra la scelta dei candidati alle elezioni. Questo è ormai un dato che contraddistingue il centrosinistra.

Bertolaso e Parisi sono stati scelti da tre persone in una stanza, il Movimento Cinque Stelle utilizza la Casaleggio & Associati per selezionare i propri candidati oppure - come a Milano – li fanno votare dai loro 200 iscritti; noi abbiamo fatto un’altra scelta ed è qualificante.

Oltretutto, guardando al centrodestra, la scelta di candidati con Bertolaso e Parisi è la sconfitta di Matteo Salvini, il quale aveva detto di volersi mettere su una ruspa per cancellare tutto il precedente. Bertolaso e Parisi sono in continuità con la storia di Berlusconi. Tra le ruspe per cancellare tutto ciò che c’era alle spalle e Bertolaso e Parisi c’è una bella differenza. Il risultato prodotto da quelle candidature è che Salvini la ruspa non l’ha neanche accesa”, ha concluso Mirabelli.

 


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 4 5 6
7 8 9101112 13
14 15 16 17 181920
21 22 23 24 25 2627
28 29 30

Rassegna stampa