Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Mirabelli su Corriere della Sera e Affaritaliani.it: "Si muovano i comuni o l'area metropolitana di Milano la governerà Formigoni"

29 Febbraio 2012

 

 

Da molti anni la politica, l'economia e le istituzioni milanesi discutono di area metropolitana, della necessità, da tutti riconosciuta, di un governo metropolitano che non si limiti ad avere compiti di coordinamento o programmazione ma abbia i poteri e le competenze per gestire direttamente politiche di area vasta su temi che solo in quella dimensione possono essere affrontati se si vuole garantire uno sviluppo equilibrato capace di migliorare la qualità dei territori, della vita delle persone e di investire sul futuro e per la competizione internazionale. Il superamento delle Province impone oggi una accelerazione dei processi e chiarisce quali sono le scelte concrete che vanno fatte. La discussione su come e cosa deve essere la città metropolitana milanese è importante. Bisogna decidere se deve essere una istituzione di primo livello, eletta direttamente dai cittadini, che non solo assume su di sé le competenze della Provincia, ma anche dei comuni e della Regione per poter esercitare davvero una funzione di governo (cosa che penso si debba fare) o debba essere altro e avere altre funzioni.

Ma questa discussione non avviene a bocce ferme, anzi, il rischio è che mentre si discute altri, in particolare la Regione, realizzino, silenziosamente, nel concreto un'altra idea del governo della città metropolitana che accentra sulla giunta regionale tutti i poteri reali che consentiranno di governare i processi di dimensione metropolitana. In particolare, pensando alla questione che più ha una dimensione metropolitana e richiede un governo a quel livello, come quella delle infrastrutture e dei trasporti, è evidente che l'idea di governare la città metropolitana dalla Regione è concreta e si sta realizzando molto più velocemente di quanto avanzi il percorso istituzionale. E' vero quella della gestione e del governo territoriale non è una funzione attribuita alla Regione ma nei fatti Formigoni rischia di diventare il dominus grazie a ciò che ha e ai processi in corso. Regione Lombardia di fatto controlla già Trenord, Cal, quindi un bel pezzo del sistema ferroviario e stradale,e ha le competenze legislative sulle materie infrastrutturali e del trasporto pubblico locale (su cui si sta discutendo in questi giorni). In questo contesto sta lavorando per promuovere la fusione tra Trenord e Atm. A ciò si aggiunge la concreta possibilità, a oggi è così, che all'atto di trasformazione delle Province ASAM, cioè la società con cui la Provincia di Milano controlla Serravalle e che contiene altre partecipazioni, verrebbe automaticamente conferita alla Regione.

Insomma il rischio reale, e in parte già realizzato, è che in breve tempo tutti gli asset decisivi per il governo del sistema delle infrastrutture e dei trasporti milanesi vengano controllati dalla Regione. In questo quadro è evidente che la Città Metropolitana si ridurrebbe a un organismo con una mera funzione di coordinamento tra comuni anziché di governo dell'area. Se ciò è vero serve da subito una iniziativa efficace dei comuni a partire da quello di Milano per fermare questa deriva verso un nuovo capitolo del centralismo regionale che va contrastato non perché c'è Formigoni, ma perché il governo metropolitano non può essere delegato se si hanno a cuore futuro, ruolo e sviluppo di quest'area e il ruolo della Regione non può andare così oltre le sue funzioni legislative per invadere altri campi.

 


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
12 3 4 567
8 910 1112 13 14
1516 17 18 19 2021
22 23 2425 262728
2930 31

Rassegna stampa