Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento Ŕ AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Astorre: per Anzio e Nettuno serve un approccio integrato contro le mafie

01 Dicembre 2022

"Sulle vicende di Anzio e Nettuno era calato un silenzio dopo la nomina delle commissioni di accesso, a seguito dell'operazione di polizia sul litorale laziale denominata Tritone, che aveva portato a 65 arresti. Evidentemente si ravvisava una infiltrazione e un condizionamento della 'ndrangheta e della mafia anche nel sistema politico locale. È stata nominata una commissione di accesso, siamo stati rispettosi anche delle sue competenze e delle verifiche fatte, però poi abbiamo sollevato il problema per sapere quali interventi il Governo volesse attuare. È stata data risposta con l'atto di scioglimento dei due Comuni. Tuttavia, in questa sede mi preme ricordare al Ministero dell'interno e anche all'Assemblea del Senato che l'inquinamento politico-mafioso è conclamato nel Lazio dal 2013 con una sentenza del tribunale di Velletri. Pertanto, non siamo più in un periodo di silenzio, e dobbiamo dire con forza che questi inquinamenti, anche se sono sottotraccia, ci sono nel Lazio come in tutta Italia. Occorre, dunque, un approccio integrato, improntato alla vigilanza da parte delle forze di polizia, nonché di rilancio economico, di trasparenza, di coraggio. Non dobbiamo voltarci dall'altra parte, ma lavorare tutti insieme e il Ministro dell'interno, che è il massimo depositario dell'ordine pubblico, deve fare d'avanguardia. C'è quindi bisogno di forze di polizia, di investimenti, di trasparenza, ma soprattutto c'è bisogno di non voltarsi dall'altra parte, di non tacere per viltà o per paura, ma di denunciare ogni forma di inquinamento politico-mafioso". Lo ha dichiarato il senatore Bruno ASTORRE, capogruppo in Commissione Lavori pubblici a Palazzo Madama intervenendo oggi in Aula.


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Rassegna stampa