Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento Ŕ AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Sereni a Dakar per 9 Forum Mondiale dell'Acqua

24 Marzo 2022

Colloqui con il Segretario Generale dell'Onu per il Sahel

La Vice Ministra Marina Sereni ha incontrato oggi a Dakar il Rappresentante speciale del Segretario Generale delle Nazioni Unite per il Sahel, Mahamat Saleh Annadif. Al centro dei colloqui, la sicurezza nel Sahel, il Mali, la collaborazione con le Nazioni Unite e i progetti italiani di cooperazione allo sviluppo in Africa occidentale. Lo rende noto un comunicato della Farnesina. Sereni, in Senegal in occasione del 9 Forum Mondiale dell'Acqua e per una serie di incontri e colloqui con esponenti politici del Paese africano, ha visitato nel pomeriggio lo stand dell'Agenzia italiana per la Cooperazione allo sviluppo (Aics) dedicato all'acqua. Qui ha partecipato alla presentazione del progetto Migra (Migrazioni, Impiego, Giovani, Resilienza, Auto-impresa), sviluppato da Aics Dakar con l'obiettivo di informare e inserire in percorsi lavorativi giovani, donne e migranti di ritorno nelle zone frontaliere tra Guinea-Bissau, Senegal e Guinea-Conakry e rafforzare le associazioni locali nella presa in carico dei migranti di ritorno in situazione di vulnerabilita'.




Senegal, Sereni firma accordi da 16 milioni a favore di giovani e donne
La vice ministra degli Esteri, Marina Sereni, e il ministro dell'Economia, della Pianificazione e della Cooperazione senegalese, Amadou Hott, hanno firmato oggi a Dakar due accordi per il sostegno all'istruzione e all'inclusione lavorativa di giovani e donne del Senegal, per un valore di 16 milioni di euro. Lo riporta l'ambasciata italiana a Dakar sul proprio account Twitter.




Italia-Senegal: due accordi per dar lavoro a giovani e donne. Mobilitano 16 milioni di euro, firmati dalla viceministra Sereni

"Due accordi per il sostegno all'educazione e all'inclusione lavorativa di giovani e donne in Senegal", per un valore di 16 milioni di euro, sono stati firmati oggi dalla Vice Ministra degli Affari esteri Marina Sereni e dal Ministro senegalese dell'Economia, della Pianificazione e della Cooperazione Amadou Hott. Lo riferisce un tweet dell'Ambasciata d'Italia a Dakar.
Sereni, in Senegal in occasione del 9/o Forum Mondiale dell'Acqua e per una serie di incontri e colloqui con esponenti politici del Paese africano, ha inoltre visitato oggi il dispensario di Sangalkam, una delle 47 strutture finanziate in Senegal dalla Cooperazione italiana per il potenziamento delle capacità mediche e di assistenza sociale sul territorio, e la Casa dei diritti delle donne di Pikine.




Italia-Senegal: Sereni, partenariato riguarda anche imprese e giovani
Si è conclusa la visita della vice ministra Marina Sereni in Senegal. "Il ricco partenariato fra Italia e Senegal riguarda non solo i nostri due Governi, ma anche imprese e giovani, e punta a favorire sempre maggiori opportunità di creare ricchezza e sviluppo fra i nostri due Paesi", ha dichiarato la vice ministra. A Dakar Sereni ha incontrato diversi ministri del Governo senegalese e i rappresentanti delle Nazioni Unite per l'Africa occidentale, con i quali ha affrontato i principali aspetti della collaborazione bilaterale in ambito politico, economico e di sviluppo. In particolare la vice ministra ha incontrato la ministra degli Esteri e, accompagnata da rappresentanti di Confindustria Assafrica e di ANCE, i ministri dell'Economia, delle Finanze e dell'Energia. Di particolare rilievo - sottolinea la Farnesina - gli appuntamenti legati alla cooperazione allo sviluppo con il Senegal. Sereni ha infatti firmato due accordi per il finanziamento di progetti educativi e di inclusione professionale di giovani e donne per un valore di 16 milioni di euro. Ha inoltre visitato progetti dell’AICS volti a potenziare le capacità mediche e l’assistenza sociale nella periferia di Dakar. La visita ha previsto infine momenti di incontro con le ong italiane attive in Senegal e con le associazioni della società civile senegalese impegnate nella difesa dei diritti delle donne.


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Rassegna stampa