Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Cambogia: Mogherini, Ue avvia processo sospensione export a dazi zero

11 Febbraio 2019

O rispetto diritti o tra 12 mesi rischio stop accordo



O la Cambogia si riallinea al rispetto dei diritti umani e del lavoro o tra 12 mesi la Commissione Ue sospenderà nella sua interezza l'accordo che consente al Paese di esportare in Europa a dazi zero. Si tratta dello stesso accordo 'Tutto tranne le armi' a beneficio dei Paesi meno sviluppati che aveva permesso anche l'export di riso cambogiano a dazio zero nell'Ue, ma a cui Bruxelles - solo per questo settore specifico - ha già messo fine circa un mese fa attivando le clausole di salvaguardia, a tutela dei risicoltori italiani ed europei. "Negli ultimi 18 mesi abbiamo visto il deterioramento della democrazia, del rispetto dei diritti umani e dello stato di diritto in Cambogia", ha affermato l'Alto rappresentante Ue Federica Mogherini, e questo "rimette in questione la partecipazione della Cambogia allo schema 'Tutto tranne le armi'" (Eba), che consente ai Paesi più poveri di esportare tutti i tipi di beni tranne armi e munizioni appunto verso l'Ue a tariffe doganali ridotte o zero, per favorire lo sviluppo economico. Questo regime doganale preferenziale è però condizionato al rispetto di democrazia, diritti umani e del lavoro. A partire dalla pubblicazione del provvedimento sulla Gazzetta ufficiale Ue di 
domani, scatterà ora un periodo di un anno (6 mesi di monitoraggio e discussione con le autorità della Cambogia, 3 mesi per la stesura di un rapporto e poi altrettanti per formulare una proposta di decisione) al cui termine, se non verranno riscontrati miglioramenti, l'Ue potrà decidere l'interruzione delle esportazioni cambogiane a dazio zero in tutti i settori commerciali, che scatterà sei mesi dopo. "Deve essere chiaro che la mossa di oggi non è né una decisione finale né la fine del processo, ma il cronometro è ora ufficialmente scattato e dobbiamo vedere azioni concrete presto", ha avvertito la commissaria al commercio Cecilia Malmstroem. Nel 2018 l'export cambogiano verso i 28 è stato pari a 4,9 miliardi di euro (soprattutto tessile, calzature, bici e agroalimentare incluso il riso), di cui il 99% (4,8 miliardi) beneficiari del regime doganale preferenziale. 


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Rassegna stampa